Ritorna la guida asta fantacalcio di ICDF, in questo articolo andiamo ad approfondire l’INTER.

Consigli asta fantacalcio 2020: Inter

I nerazzurri sono reduci dal secondo posto in campionato alle spalle della Juventus e dalla finale di Europa League persa contro il Siviglia. La squadra di Antonio Conte punta a migliorarsi in questa stagione provando in tutti i modi a vincere lo scudetto.

Nuovi arrivi Inter

Il grande colpo dei nerazzurri è stato Achraf Hakimi (QUI LA SCHEDA), giocatore capace di ricoprire entrambe le fasce nel 3-5-2 di Conte. Con lui è arrivato anche Aleksandar Kolarov, giocatore di enorme esperienza che a sinistra può ricoprire il ruolo di terzo centrale e quello di quinto di centrocampo. Da registrare anche i ritorni dai prestiti dei vari Dalbert, Joao Mario, Nainggolan e Perisic, con questi ultimi due che potrebbero a sorpresa anche restare alla Pinetina ed il ritorno alla Pinetina di Pinamonti dal Genoa.

La sorpresa

La scorsa stagione Stefano Sensi è stato autore di un’incredibile inizio prima che una serie di infortuni lo tenessero lontano dal campo praticamente per tutto il resto dell’anno. Il fantasista sembra pienamente recuperato e potrebbe essere l’anno della sua definitiva consacrazione.

Consigli Fantacalcio Inter: ruoli e formazione base

Antonio Conte rimarrà fedele al suo classico 3-5-2, ma non è escluso che il tecnico leccese possa passare al 3-4-1-2, soprattutto in caso di permanenza di Eriksen. Handanovic in porta, in difesa De Vrij sicuro del posto in mezzo, ballottaggio Bastoni-Kolarov a sinistra. A centrocampo l’esterno a tutta fascia di destra dovrebbe essere Hakimi con Young o Kolarov dalla parte opposta. in mezzo, in attesa del mercato, a oggi sono Brozovic e Barella i titolari insieme a uno tra Sensi e Eriksen. Davanti Lukaku-Lautaro con Sanchez prima alternativa e Pinamonti seconda scelta.

Formazione base (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni (Kolarov); Hakimi, Barella, Brozovic, Sensi (Eriksen), Kolarov (Young); Lukaku, Lautaro.

La rosa

PORTIERI

Handanovic: 13 clean sheet e media gol subiti a partita di 0.9, la migliore della serie A appena conclusa. Pensiamo possa addirittura migliorare questi numeri. Da prendere.

Radu: tornato all’Inter con il ruolo di vice Handanovic, ha dimostrato di essere un portiere molto affidabile nonostante la giovane età. Da acquistare con Padelli nel caso si puntasse sui portieri dell’Inter.

Padelli: dovrebbe essere relegato al ruolo di terzo portiere dopo le prestazioni poco convincenti dell’anno passato. Da acquistare in coppia con Radu in attesa di capire le gerarchie di Conte.

DIFENSORI

De Vrij: reduce da una stagione straordinaria con una media voto altissima e anche 4 reti all’attivo, titolare inamovibile della difesa.

Skriniar: 32 presenze stagionali ma titolarità persa nel finale di stagione. Pare che Conte però punti ancora sullo slovacco e dovrebbe essere proprio lui il titolare a destra nei 3 di difesa.

Godin: discorso opposto a quello fatto per Skriniar. Spesso in panchina, si è guadagnato il posto da titolare nel finale. All’improvviso, però, l’uruguaiano sembra essere finito sul mercato e potrebbe essere ceduto.

Ranocchia: ultima scelta nella retroguardia nerazzurra, sembra prossimo alla cessione.

Bastoni: grande sorpresa della passata stagione, punta a riconfermarsi anche quest’anno. Si giocherà il posto probabilmente con Kolarov.

Kolarov: neo arrivato, 7 gol all’attivo con la Roma nella passata stagione e grande esperto nei calci piazzati. Voluto fortemente da Conte, si giocherà il posto con Bastoni in difesa o con Young come quinto di centrocampo a sinistra. Può essere un acquisto azzeccato.

D’Ambrosio: parte ogni anno come riserva ma alla fine gioca un numero altissimo di partite condite spesso da bonus. Danilo è il cosiddetto “dodicesimo” di Antonio Conte. Da prendere come quinto o sesto difensore.

Hakimi: il colpo ad effetto dei nerazzurri è lui. Giocatore straordinario. Unica cosa da capire è se Conte lo utilizzerà da subito o se lo inserirà gradualmente. Consigliamo il suo acquisto magari in coppia con D’Ambrosio.

Young: grande impatto nel nostro calcio. Arrivato nello scorso mercato di riparazione ha segnato 4 gol e fornito 4 assist in 18 partite, giocando praticamente sempre titolare. Ceduto Biraghi, il solo Kolarov o un Hakimi spostato a sinistra, potrebbero togliergli la titolarità. Consigliamo il suo acquisto per la propensione offensiva del giocatore.

Asamoah: ormai ai margini della rosa soprattutto a causa dei continui infortuni. Verrà ceduto.

Dalbert: di rientro dal prestito alla Fiorentina, dovrebbe essere ceduto.

Vagiannidis: giovane molto interessante prelevato dalle giovanili del Panathinaikos che difficilmente però vedrà il campo.

CENTROCAMPISTI

Brozovic: in attesa del mercato resta lui il regista dei nerazzurri. L’anno scorso quasi sempre titolare con anche 3 gol all’attivo. Da prendere senza svenarsi troppo in fase d’asta.

Barella: ormai pronto per la definitiva consacrazione. Ci aspettiamo anche qualche bonus in più per lui.

Sensi: se in condizione, potrà essere la grande sorpresa dei nerazzurri.

Eriksen: incognita riguardante il modulo di Antonio Conte. Un giocatore dalla sua qualità non si può sconsigliare, ma acquistarlo non vi darà la certezza di aver preso un titolare fisso.

Agoumè: fresco di rinnovo, dovrebbe partire in prestito.

Vecino: reduce da un infortunio che lo terrà lontano dai campo fino a fine mese, l’uruguaiano resta sul mercato. Nel caso dovesse restare, parte indietro nelle gerarchie. Sconsigliato.

Gagliardini: minutaggio molto elevato l’anno scorso condito anche da qualche bonus. Parte da riserva ma potrebbe trovare spazio. Da prendere solo come settimo o ottavo centrocampista.

Candreva: partito titolarissimo la scorsa stagione, ha iniziato piano piano a perdere posizioni venendo scavalcato da Moses e D’Ambrosio. Quest’anno con l’arrivo di Hakimi le sue chance saranno ancora più ridotte.

Joao Mario: fuori dal progetto, si cercano acquirenti per il portoghese.

Nainggolan: potrebbe a sorpresa restare all’Inter. Nel caso dovesse conquistare Conte, avremmo in rosa un calciatore che potrebbe fare benissimo in maglia nerazzurra. In caso di cessione, invece, andrebbe sicuramente a fare il titolare in una squadra di Serie A. Acquisto consigliato.

Perisic: anche lui come Nainggolan potrebbe rimanere all’Inter ma, al contrario del belga, pensiamo possa fare molta più fatica a trovare una collocazione nel 3-5-2.

ATTACCANTI:

Lukaku: stagione straordinaria e uomo fondamentale per Conte. Consigliatissimo.

Lautaro: sarà il partner di Lukaku e potrebbe anche superare i 14 gol che ha realizzato l’anno scorso.

Sanchez: parte dietro la coppia Lu-La nelle gerarchie ma l’anno scorso ha dimostrato di riuscire a insidiarli prendendosi spesso il posto da titolare in un grande finale di stagione. L’unica incognita resta la condizione fisica del cileno spesso infortunato.

Pinamonti: ri-acquistato dai nerazzurri dal Genoa, è la quarta scelta là davanti al momento.

Esposito: il gioiellino nerazzurro andrà probabilmente in prestito per farsi le ossa. Dovesse restare non avrà grande spazio.

Salcedo: reduce dal positivo prestito al Verona, non si è ancora deciso il suo futuro.

RUOLI MANTRA

PorHANDANOVICInter
PorRADU I.Inter
Dd;Ds;EHAKIMIInter
Ds;Dc;EKOLAROVInter
DcDE VRIJInter
Dd;Ds;EYOUNGInter
DcBASTONIInter
Dd;Dc;ED’AMBROSIOInter
DcGODINInter
DcSKRINIARInter
Ds;EDALBERTInter
Ds;EASAMOAHInter
DcRANOCCHIAInter
Dd;EVAGIANNIDISInter
C;TNAINGGOLANInter
TERIKSENInter
M;CBARELLAInter
CBROZOVICInter
CSENSIInter
M;CGAGLIARDINIInter
M;CVECINOInter
E;WCANDREVAInter
CAGOUMEInter
PcLUKAKUInter
PcMARTINEZ L.Inter
PcPINAMONTIInter
ASANCHEZInter
W;APERISICInter
PcESPOSITOInter

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui