buffon
Gianluigi Buffon ©agf

Il calciomercato estivo non è ancora entrato nel vivo ma la rosa della Juventus 2018-2019 sta prendendo forma. Come si può leggere sui siti sempre aggiornati come JMania.it la dirigenza della Vecchia Signora lavora senza sosta, consapevole comunque che il mondiale in corso di svolgimento in Russia sta comunque rallentando le trattative, sia in entrata sia in uscita. Al momento, sono tre gli addii ufficiali che riguardano la Juventus, ossia quelli di capitan Buffon e dei pluridecorati terzini Lichtsteiner e Asamoah. In compenso, sono arrivati Caldara, Spinazzola (che starà comunque fermo fino a dicembre per un grave infortunio), Perin ed Emre Can, atteso ad ore a Torino per le visite mediche e la firma.

Juventus 2018-2019: nuovo dualismo tra i pali?

L’unico ad essere stato presentato ufficialmente, fino ad oggi, è stato l’estremo difensore ex Genoa, considerato che il baby Favilli, rientrato dall’Ascoli, è destinato ad essere nuovamente ceduto. L’arrivo di Perin, dicevamo, creerà un nuovo dualismo tra i pali bianconeri, dopo quello vissuto nell’ultima stagione da capitan Buffon e Szczesny. All’estremo difensore polacco sono stati conferiti i gradi di titolarità sia dal presidente Agnelli (nel giorno dell’addio di Buffon), sia da parte del tecnico Massimiliano Allegri. Il 25enne portiere ex Genoa, però, ha già dichiarato alla presentazione di sentirsi pronto per ritagliarsi il suo spazio. Al momento, pare debba esser relegato alla disputa della Coppa Italia, ma nei momenti più caldi della stagione, quando le partite saranno tante e ravvicinate, avrà qualche chance di entrare nelle rotazioni. Assieme a Szczesny e Perin, inoltre, è stato confermato in qualità di terzo portiere Carlo Pinsoglio, che firmerà a breve un contratto annuale. Ritenuto uno dei leader silenziosi dello spogliatoio bianconero, il portiere di Moncalieri occuperà anche un posto di “calciatore cresciuto nel club” nella lista Uefa.

La difesa, almeno per il pacchetto centrale, non dovrebbe essere stravolto: oltre a Caldara, potrebbe arrivare un altro elemento solo se partisse uno tra Rugani e Benatia. A centrocampo, invece, oltre al tedesco Emre Can ci dovrebbe essere un solo innesto ulteriore e tante conferme. Su tutti Pjanic e Khedira, che seppur circondati da voci su un possibile addio, sono destinati entrambi a prolungare. Se ne parlerà sicuramente tra qualche settimana, quando saranno finite le ferie e i calciatori rientreranno alla spicciolata a Torino per rimettersi al lavoro presso il nuovo centro tecnico del J Village. Lasceranno Torino, della mediana, Stefano Sturaro e Claudio Marchisio, che va verso una rescissione con tanto di buonuscita.

Juventus 2018-2019: non c’è posto per Higuain?

Nel reparto avanzato, stando alle ultime indiscrezioni, saranno confermati 5 su 6: Allegri in persona ha blindato Bernardeschi, Dybala e Douglas Costa, mentre Cuadrado tornerà utile anche in posizione più arretrata, come testato nel finale della stagione 2017-2018. Lo stesso tecnico livornese, infine, ha ribadito da poco di voler tornare ad utilizzare Mandzukic da prima punta, ragion per cui anche le sirene che richiamano il croato sono destinate a non essere ascoltate. Rimane sul mercato Gonzalo Higuain, dunque, che pare possa raggiungere il suo mentore Sarri al Chelsea. Alla Juventus starebbe benissimo uno scambio con Alvaro Morata, anche se negli ultimi giorni sono stati frequenti i contatti dell’agente dello spagnolo con il Milan. I rossoneri, però, devono prima risolvere le noie finanziarie che ne stanno inevitabilmente condizionando le operazioni di mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui